20 aprile 2013

Per fortuna che il compleanno viene una volta l'anno

immagine dal web

Come ho accennato qualche post fa, per domenica scorsa c'era in programma la festa di compleanno del nanerottolo.
Il suo compleanno è stato il 9, ma per evitare conflitti con un compleanno di classe che cadeva negli stessi giorni, abbiamo deciso di fare una festa congiunta e organizzarla a casa nostra, in quanto dotati di spazio... molto spazio.
Mai idea fu più sfigata!
Per cominciare, eravamo tutti malati.
Avevamo il problema di andare a fare la spesa per il necessario: piatti, bicchieri ecc.. e in questo per fortuna, ci è venuta in soccorso la mamma dell'altra festeggiata: rappresentante di classe, superorganizzata, molto incinta anche lei.
Risolto questo, non rimaneva che ordinare il catering per panini e tramezzini, ordinare la pizza,  chiedere a una nonna a caso di fare qualche dolce, pulire il garage, falciare il prato (che sicuro è una bella giornata, li facciamo giocare un po' fuori), addobbare il tutto e sperare di rimettersi un po' prima del grande evento.
Speranza vana, direi.
Domenica mattina, assieme ai miei, il buon Furio è sceso per attaccare festoni, gonfiare palloncini, sistemare sedie e apparecchiare tavoli, coadiuvato dai genitori di C, la sposa.
Si, perché ad un certo punto, era diventata talmente una cosa gigante, che più che una festa per dei quattrenni, sembrava un matrimonio.
Alle 16.00 circa l'animatrice ha preso in mano la situazione e si è messa a fargli fare i giochi da festa, con nostro grande sollievo, direi. Sarebbe stato non poco complicato intrattenere una 40ina di bambini per un pomeriggio intero.
Alle 16:45 Furio mi comunica che proprio non si regge in piedi, per cui deve necessariamente andare a stendersi a casa e io mi ritrovo a gestire la situazione quasi da sola.
Certo, c'erano l'altra coppia di poveri disgraziati (genitori di C) e i miei, ma ero comunque io l'anfitrione della situazione. Immaginate il panico.... ecco, non era niente.
Chi di voi ha organizzato almeno una festicciola sa che si deve prestare attenzione a tutto: se mancano le cibarie o le bibite sui tavoli, se c'è da spegnere un incendio in cucina o sturare il cesso. Tutto insomma, e per quanto si possa delegare, gli invitati sono i tuoi, non è che puoi incaricare altri più di tanto.
Ad un certo punto avevo mia madre che mi camminava come un'ombra dietro dietro e mi ripeteva: "vai a sederti, mettete seduta, t'ho detto che non te devi stancà, seduta!!"
Sapevo di doverla ascoltare e sapevo soprattutto che tutta quella fatica l'avrei pagata cara.
Alle 18 c'è stato finalmente il momento torta, con un Furio risorto per l'occasione e poi via di SCARTA LA CARTA.
Piccolo appunto. Ora, io l'animatrice non l'avevo mai avuta, ma non sono così sicura che siano tutte schizzate e fobiche come quella che è venuta da noi.
Al momento di tagliare le torte (noi avevamo SpiederMan in pasta di zucchero, as usual), mentre C aveva una classica torta di panna (con Winx, of course), sta scema di un'animatrice, le ha praticamente fatte esplodere per tagliarle, perchè lei se doveva sbrigà!
Mi avvicino guardinga e le chiedo: "Ma 'ndo stanno?" e lei: "chi?"
Quelli che te stanno a inseguì, imbecille!!! Ma che te corriiiiii?
Stessa cosa per scartare i regali. Ad un certo punto, non ho capito chi gli ha regalato cosa. Quasi tutto abbigliamento per fortuna (mia), infatti il nano non era tanto convinto, ma anche se ci fossero delle cose da cambiare, non saprei a chi chiedere, perché lei mi ha frullato tutto al secchio: buste, biglietti, carta, ecc.. perché doveva sbrigarsi a chiudere la pratica. A distanza di una settimana, non ho ancora capito perché sinceramente.
Ma va bene così.
Il mio cucciolo si è divertito da matti. Era il principe e poi c'erano quasi tutti i suoi amichetti del cuore e la sua pseudofidanzata G. 
Il ritratto della felicità, che alle 21 ancora aveva voglia di pedalare in bici e correre fino a svenire.
Un po' meno energici eravamo noi, che alle 21.05 ci siamo schiantati nel letto, chi con la febbre, chi con dolori vari e diffusi.
Tutto sommato, è stato un successone!
Fortunatamente (per noi), dovrà passare un altro anno prima di riprovare questa ebbrezza.
V.

4 commenti:

  1. ah ah ah è ovvio che vi siete schiantati nel letto Auguri in ogni modo :)

    RispondiElimina
  2. Beh bravissima ad organizzare la festa con tutti i crismi!!!sembrava la classica festa di compleanno americana che fanno vedere nei film. Per fortuna è andato tutto bene!La cosa che ti rende più soddisfatta immagino sia che il principe era tutto felice e che si è divertito tanto. È sempre piacevole quando regalano cose da vestire anche se non tutti hanno gli stessi tuoi gusti!!!
    Auguri al principino!!!
    Passa da me ho lanciato un'iniziativa carina!!
    Buona serata
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri.
      Passerò senz'altro!
      V.

      Elimina

Lascia una traccia, solo un insulto se vuoi!
Lo scambio d'idee aiuta a crescere!